24/11/2017

Corso per il rilascio di QUALIFICA di MICOLOGO

Modulo di iscrizione da inviare a: info@maspro.it

MODULO E MODALITA’ ISCRIZIONE CORSO MICOLOGO 

DESCRIZIONE SINTETICA
Nel 1996, con il Decreto Ministero della Sanità n. 686, si concluse un lungo percorso normativo teso a regolamentare la formazione del personale addetto al riconoscimento e al controllo dei funghi epigei nell’ambito di strutture pubbliche o private. Nel settore pubblico, il micologo abilitato è inserito nell’ispettorato micologico delle ASL ed esercita attività ispettive non solo sulle imprese d’importazione, produzione, trasformazione e commercializzazione per verificare il rispetto della normativa sugli alimenti, in particolare ai fini della rintracciabilità dei prodotti, ma anche sui funghi raccolti da privati cittadini e sottoposti volontariamente a verifica. Inoltre, offre consulenza tecnica alle strutture ospedaliere nei casi di presunta intossicazione da funghi. Nelle strutture private opera quale responsabile del controllo della filiera produttiva e deve garantire che i funghi freschi, secchi o conservati destinati al commercio rispondano alle caratteristiche fissate dalla legge. L’intervento formativo è finalizzato al rilascio dell’attestato di Micologo e all’acquisizione di competenze specifiche sia per favorire l’inserimento dei discenti nel mondo del lavoro sia per soddisfare la richiesta di accrescimento culturale da parte di numerosi cultori amatoriali delle scienze micologiche.
DURATA INTERVENTO
300 ore di cui 144 di teoria e 156 di pratica, in aula e in habitat.
REQUISITI DI AMMISSIONE
Diploma d’istruzione secondario
FINALITA’ ED OBIETTIVI
Il corso intende formare gli operatori addetti al riconoscimento e controllo dei funghi epigei spontanei svolgendo le funzioni previste dalla L. 352/1993, dal D.P.R. 376/1995 e dalla L.R. Lazio 32/1998 per garantire il controllo sanitario sulla commestibilità dei funghi messi in commercio o destinati all’autoconsumo e per consulenza micologica agli ospedali nei casi di presunta intossicazione da ingestione di funghi.
METODOLOGIE DIDATTICHE
Il corso rispetta appieno gli standard minimi previsti dal D.M. 686/1996 sia per durata, 304 ore rispetto alle 240 imposte dalla norma, sia per contenuti in quanto il programma di cui al citato D.M. è stato integrato con ulteriori argomenti alla luce delle innovazioni intervenute nelle tecniche di indagine micologica.

Il modello didattico, in ottemperanza ai dettami del D.M., comprende lo studio teorico delle materie, per complessive 148 ore, e ulteriori 156 ore per le attività pratiche da condurre in aula, per il riconoscimento macroscopico e microscopico dei caratteri morfologici delle singole specie fungine e delle loro reazioni a particolari agenti chimici, e in habitat, in particolare nell’area del Parco dei Simbruini e del Parco dei Lucretili, in relazione alla produzione fungina.

Il corso sarà articolato in due sessioni annuali a loro volta ripartite in due moduli, uno primaverile e uno autunnale.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.